Actiss Italia – L’attrazione di aziende straniere

Actiss Italia, nell’ambito delle sue attività, aiuta le aziende ad ottenere aiuti pubblici per i propri investimenti. Ecco alcuni esempi di bandi nazionali e regionali per aiutare gli imprenditori esteri ad entrare in Italia.

Strumenti nazionali

I contratti di sviluppo:  sostengono investimenti di grandi dimensioni nel settore industriale, turistico ed ambientale, attraverso l’intervento cumulativo di contributi a fondo perduto e finanziamenti a tasso agevolato. La percentuale del contributo e del finanziamento è in funzione soprattutto della dimensione dell’impresa che propone il progetto. L’investimento complessivo minimo richiesto è di 20 milioni di euro. Per le attività di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli la soglia minima d’investimento si riduce a 7.5 milioni di euro. Sono valutate con priorità i progetti d’investimento che riguardano le aree svantaggiate del territorio nazionale

Strumenti regionali

Il contratto d’insediamento (regione Piemonte): lo strumento è volto ad incentivare nuovi insediamenti o espansioni di stabilimenti produttivi, centri di ricerca e centri servizi da parte di imprese a controllo estero, che generino nuova occupazione qualificata con la creazione di almeno 15 posti di lavoro addetti. Investimento minimo richiesto: 2 milioni di euro.
Beneficiari: Grandi imprese a controllo estero che intendono investire in Piemonte generando una significativa ricaduta occupazionale, anche in collaborazione con organismi di ricerca e/o PMI. Le Grandi Imprese possono essere finanziate per gli investimenti iniziali, a termini di normativa comunitaria, solo nelle aree cd. 107.3.c. del territorio regionale

Investimenti digitali (regione Emilia Romagna): La Regione Emilia Romagna ha chiuso lo scorso 30 settembre un bando che prevede contributi a fondo perduto, anche di rilevanti dimensioni, per promuovere investimenti in uno dei seguenti ambiti, e con la creazione di nuovi posti di lavoro

  • Big Data for Business;
  • Internet of Things;
  • Intelligenza artificiale;
  • Realtà virtuale e aumentata

Nella visione di aumentare ad attrarre le aziende estere sono in preparazioni altri bandi mirati per il biennio 2018/19.

Autore: Michele Schweinöster

Manager internazionale con profonda conoscenza degli ambiti dei beni durevoli di consumo e delle macchine, funzionalmente esperto nelle aree di service, logistica e vendite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *